Petizione popolare

Nella primavera del 1999 un gruppo di cittadini bellonesi si fece promotore di una petizione popolare con la quale chiedevamo maggiore sicurezza. Il documento, sottoscritto da 258 residente fu inviato a:
Sindaco del Comune di Bellona e, per il suo tramite: ai Consiglieri Comunali, al Sig. Prefetto, al Ministro dell’Interno, al Presidente del Consiglio, al Presidente della Repubblica. Ecco il testo:
I sottoscritti cittadini di Bellona, premesso che da alcuni anni si ? venuto a determinare una recrudescenza del fenomeno della micro criminalit? con rapine, furti di auto ai danni delle famiglie e degli esercizi commerciali, violenze a cittadini ed altri eventi malavitosi. Considerato che tale stato di cose sta deteriorando la vivibilit? del nostro paese; il perdurare di questo stato potr? avere serie ripercussioni sulla economia del paese faticosamente concretizzatosi grazie alla volont? e la determinazione degli operatori commerciali artigianali ed imprenditoriali; che il colpevole silenzio su questo fenomeno malavitoso determinerebbe inevitabilmente l’ingresso nel paese-di forme malavitose organizzate. Strumento questo di morte certa di ogni prospettiva di sviluppo e di progresso del nostro paese; valutato che: questo stato di cose ? stato determinato da un complesso di cause socio-economico e politiche del Paese non ultima quella di una permissiva politica sulla immigrazione clandestina che ha determinato l’amplificazione di un fenomeno malavitoso invero gi? strutturalmente presente nella societ?; la mancanza di un controllo del territorio, vuoi per un disorganico utilizzo delle forze dell’ordine vuoi per scelte politiche inadeguate, ha di fatto la mancanza di pene certe a fronte di reati commessi ha di fatto reso ancora pi? prepotente it delinquere malavitoso; ritenuto che: ? sacrosanto diritto del cittadino ad essere tutelato dello Stato e dalle Istituzioni che Lo rappresentano; nell’esprimere il loro fermo impegno a non lasciare nulla di intentato acch? il Paese ritrovi una sua vivibilit?; chiedono al Sig. Sindaco di attivarsi per la convocazione di una seduta straordinaria di un Consiglio Comunale aperto che faccia proprio il presente documento per la concretizzazione dei seguenti irrinunciabili punti:
1) Rilevamento dei non residenti che, a qualunque titolo, domiciliano per un periodo non breve nel territorio del Comune;
2) Costituzione di un Comitato di Coordinamento tra i Sindaci di Bellona, Vitulazio, Capua per un pi? efficace ed organico indirizzo di politica del territorio;
3)Organica utilizzazione dei Vigili Urbani nei compiti di Polizia Municipale di controllo del territorio nelle ore di servizio sgravandoli da compiti di vigilanza che ben potranno essere assolti da altre figure; (LSU, Volontari della Protezione Civile, Pensionati);
4)Individuazione, nel rispetto delle Leggi, da parte del Camiidio Comunale di figure operative da adibire al controllo del territorio nelle ore notturne;
5)Convenzione con la costituenda Associazione dei Carabimeri in congedo per la
individuazione di altre forme di controllo del territorio;
6)Un efficace coordinamento tra la Polizia Urhana e le Forze dell?Ordine;
7)la messa in atto di iniziative idonee, anche con il concorso della Scuola e delle
Associazioni operanti sul territorio, per una seria ed organica politica della cultura della legalit?,
Chiedono altresi di attivarsi nei confronti del sig. Prefetto di Caserta per l’ottenimento dei seguenti irrinunciabili puntia) la predisposizione di un indirizzo strategico insiene ai Sindaci della Provincia teso alla individuazione delle forme organiche di conoscenza e controllo del tessuto umano e territoriale; b) un vero ed organico potenziamento della Caserma dei Carabinieri di Vitulazio;
c) una rapida attivazione della funzionalit? della nuova Caserma con funzioni operative;
d) un pi? decisivo controllo del territorio nelle ore notturne da parte dei Carabinieri della Tenenza di Capua; Chiedono inoltre al Sig. Sindaco di attivarsi nei confronti del Ministro dell’Interno e del Presidente del Consiglio acch? venga Loro comunicato le seguenti richieste:la individuazione quale Area di crisi della nostra zona; una organica politica tesa al recupero del tessuto sociale e territoriale della Provincia di Caserta; una seria politica del lavoro tesa a dare ai giovani certezza di un avvenire; un ripristino, a tutti i livelli. della cultura della legalit? da realizzarsi sia mediante forme organiche di sviluppo sociale e culturale sia mediante idonei strumenti legislativi sia mediante una pi? attenta applicazione della Legge atta a reprimere ogni forma di illegalit? in quanto, ? storia, il lassismo nella applicazione delle leggi e la caduta delle tensioni morali nella societ? sono state da sempre le cause del crollo di civilt? ben pi? robuste della nostra. Chiedono che al sig. Presidente della Repubblica venga fatto pervenire il presente documento affinch? anche Egli sia fatto partecipe della sacrosanta volont? dei cittadini di Bellona a veder concretizzato il diritto costituzionale ad essere tutelati dallo Stato. I cittadini di Bellona. Alla firma del promotore, ing. Luigi Romano, ne seguono altre 257.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria