- Dea Notizie - http://www.deanotizie.it/news -

Invito ad assistere con parsimonia ai programmi televisivi.

Molti cittadini bellonesi questa mattina hanno trovato nella buca per la posta una lettera senza mittente contenente un messaggio sociale dal titolo: ?Spegniamo per un giorno il televisore e accendiamo la voce dell?Io che ? dentro di noi?. Essendo detto messaggio di importante utilit?, lo riportiamo integralmente: ?Per quanto possa sembrare strano non ? certo eliminando o demonizzando la TV che si risolvono i problemi. Bisogna valutare quante cose pi? utili, pi? salutari potremmo fare in tutte quelle ore perse dinanzi al teleschermo. Innanzitutto ricreare l?intimit? familiare, ormai pressoch? inesistente. Riscoprire il dialogo, la gioia di stare insieme, di confrontarsi, di raccontarsi. Dobbiamo rompere il muro del silenzio che abbiamo costruito intorno a noi, quasi senza rendercene conto e che ci fa tanta paura. Viviamo in un mondo virtuale: l?apparire ? pi? importante dell?essere e ci ha spinto a reprimere nel profondo di noi stessi il nostro vero io, per costruirne un altro, pi? inerente agli standard pubblicizzati dalla TV. Abbiamo fatto morire i nostri sogni, le nostre fantasie, la nostra creativit? e aiutiamo i nostri figli a fare altrettanto. Dobbiamo imparare a mostrarci per quello che siamo realmente, buttando via quella maschera dietro la quale ci siamo rifugiati. Una sovraesposizione televisiva porta delle serie conseguenze, a volte anche tragiche. Innanzitutto la televisione pare sia responsabile, secondo i medici, di un aumento di obesit? infantile pari al 25 ? 30%, dovuto alla mancanza di moto unita al consumo sproporzionato di ?merendine?. Altro grave inconveniente ? l?ostacolo allo sviluppo e all?esercizio della creativit?, poich? il bambino subisce passivamente le trasmissioni. Viene inoltre alterato in loro il senso della realt?, in quanto i bambini hanno pi? difficolt? a distinguere la realt? dalla finzione. Va poi considerato che ormai tutti i programmi televisivi, anche i cartoni animati, trasudano violenza ed erotismo, aumentando nei ragazzi l?aggressivit? e distorcendo nelle loro menti la visione della realt?. Infine c?? l?aspetto pi? tragico: ?l?emulazione?! La cronaca ci riporta infatti i tanti casi in cui dei bambini, volendo imitare i loro eroi preferiti, si sono feriti gravemente, se addirittura non hanno perso la vita! Tutto questo dovrebbe farci riflettere seriamente?.

Condividi questo articolo qui:
[1]